Nel 2016 San Pietroburgo è stata nominata la migliore meta culturale del mondo. Il flusso di turisti a San Pietroburgo cresce ogni anno, ma la città non è stata oggetto di una campagna pubblicitaria mondiale. I suoi reali agenti pubblicitari sono stati Puškin e Dostoevskij e tutta la pleiade degli scrittori, compositori e artisti russi. San Pietroburgo è una fantasia dello Zar Pietro il Grande, nata dalla storia russa e trasformata in realtà dai migliori architetti d’Europa.
In questo straordinario contesto non solo i turisti stranieri, ma anche gli abitanti si domandano spesso: che cos’è davvero la Russia? Europa o Asia?

Your guide, the “St Petersbourgeois”

Your guide will be waiting in the reception of your charming, boutique hotel that resembles a setting for a Pushkin novel or “Natalia” by Tolstoy. The person waiting for you may be a professor, art critic or historian who fluently masters the intricacies of the English language and, most importantly, knows their city, Venice of the North, by heart. You won’t be a tourist, you will get an insider’s private tour with all the details that only locals know, which will make all your excursions unique. Stop for lunch in a small cafe frequented by natives.

Содержания презентаций

The Visit Of A Lifetime

In summer on the Winter Palace Square, queues for the Hermitage often exceed one km. No wonder, because Hermitage is among Russia’s top points of interest. Don’t worry, our agency has taken care about the tickets and your guide already has them and is ready to start the tour. Don’t waste any time, start by climbing the Jourdain Stairs to access the exhibition halls. Your guide knows exactly where to start: the Rembrandt Room, well ahead of the noisy groups of tourists. Follow your guide! In In such a professional company, you won’t miss a thing, no detail too small, no nook too hidden. For example, in the window of the music room, you can see an inscription made by Empress Alexandra: “Nicky 1902 looking at the Hussars 17th March” - the Hussars are a light cavalry regiment. Alexandra, wife of the last Tsar, inscribed this hardly 15 years before the 1917 revolution.

Содержания презентаций

White Nights Of Fyodor Dostoevsky

Stroll along the Moika River or Fontanka, the left arm of the Neva, like a romanesque hero of a Dostoevsky novel. You can also take a nocturnal boat excursion under the drawbridges of the Neva. In June, the sun has hardly set that it is chased back into the sky by an impatient dawn. Don’t forget the magical atmosphere of the music festival in honour of maestro Valery Gergiev. For two months on the planks of the Mariinsky Theatre, you can enjoy some of the best Russian ballets, composed by Tchaikovsky, Chtchedrine and others. We’ll take care of the tickets and deliver them to the reception desk at your hotel.

Quando, come, per quanto?

In qualsiasi momento dell’anno vale la pena di visitare San Pietroburgo per almeno 3 giorni, per trascorrerne 2 a San Pietroburgo e uno nella natura a scelta tra: Puškin con Pavlovsk o Peterhof. Soggiornando a San Pietroburgo per 5 giorni e più potrete visitare l’appartamento di Dostoevskij, fare un salto al mercato Kuzneckij, visitare una seconda volta l’Ermitage, le camere del deposito d’oro e di diamanti dell’Ermitage, la collezione degli impressionisti.
Dalla fine di maggio alla metà di luglio a San Pietroburgo ci sono le notti bianche. Si tratta innanzitutto di un fenomeno naturale. San Pietroburgo è una città nordica e in estate il solstizio, ovvero la durata del giorno, è di 18 ore e 53 minuti. In questo periodo il prezzo di una stanza sarà in media tre volte più caro del prezzo, ad esempio, in febbraio. Di un viaggio durante le Notti Bianche bisogna occuparsi per tempo. Vi consigliamo di escludere i quattro giorni nei quali si svolge il Forum Economico. Di solito tutti gli alberghi della città sono al completo, e gli spostamenti in città sono difficoltosi.
All’inizio di maggio, ma anche in agosto e in settembre, il tempo è ancora caldo, i turisti sono di meno rispetto al periodo delle Notti Bianche, e le tariffe sono decisamente più modeste. La San Pietroburgo invernale è il miglior periodo per visitare i musei, le cattedrali e i palazzi, ma per passeggiare in città bisogna assolutamente vestirsi molto. Al freddo si aggiunge anche il forte vento proveniente dal Mar Baltico.

Alloggio

Idee di viaggio
Due capitali: il Cremlino e i palazzi di San Pietroburgo
Due capitali: il Cremlino e i palazzi di San Pietroburgo
  • 8 giorni
  • 1000 €
  • tutto l’anno
  • Mosca, San Pietroburgo