Fondata nel XII secolo, dal XV secolo circa Mosca diventa un centro politico che riunisce in sè una moltitudine di principati disseminati su un enorme territorio. Dall’inizio del XVIII secolo incomincia l’epoca di San Pietroburgo. Dura sino alla rivoluzione, quando Lenin resituisce a Mosca il ruolo di capitale. Ai nostri giorni Mosca, come in passato, è il centro politico e finanziario del paese. Da Mosca parte qualsiasi viaggio per la Russia, da qui parte la famosa transiberiana e sempre da qui partono numerosi treni per San Pietroburgo.

Rossa vuol dire bella

Lungo la strada lastricata arrivate al centro della città. Ascoltare i commenti della vostra guida sarà come sfogliare delle pagine di storia russa. La Cattedrale di San Basilio con le sue cupole variopinte non è solo il principale simbolo figurativo di Mosca e di tutta la Russia, ma è anche un monumento all’ampliamento del paese ad est sotto Ivan il Terribile.
Il negozio GUM è un insolito monumento all’amore della Russia per gli eccessi, qui le mancanze sovietiche erano contrastate da boutique di alta classe. Dalle vetrine di questo negozio di lusso si vede il Mausoleo di Lenin, dove come un tempo è conservato il corpo del capo della rivoluzione, sognatore dell’uguaglianza mondiale. Sebbene nella memoria resti in mente l’immagine dei leader sovietici che salutavano la parata militare dall’alto del mausoleo, il nome della Piazza Rossa non ha alcun legame con i bolscevichi. In russo antico significa semplicemente “bella”.

Содержания презентаций

Cosa c’è dentro la matrioška russa?

Tutte le strade portano a Mosca e qui si concentrano come i raggi della stella del Cremlino. Questa fortezza nel cuore della capitale è il simbolo principale dello stato russo. Non è solo la parte più antica della città, ma anche la più chiusa. Dopo gli zar russi e i capi del partito, il Cremlino è come prima il centro del potere. Nella parte accessibilie alle visite ci sono le cose più importanti. Sulla piazza delle Cattedrali si trovano le chiese ortodosse principali. Nella Cattedrale della Dormizione incoronavano gli zar, in quella dell’Annunciazione si sposavano e in quella dell’Arcangelo venivano sepolti. Nel Palazzo dell’Armeria sono conservati il trono di Ivan il Terribile, il vestito e la carrozza di Ekaterina la Grande, gli enormi stivali del riformatore Pietro il Grande e la collezione delle famose uova di Fabergé.

Содержания презентаций

Non avete amici a Mosca?

Per non essere semplici turisti, ma per sentirvi del posto, vi forniamo una guida personale parlante italiano. La vostra chiave allo stile di vita locale, decodificherà il codice culturale e vi spiegherà le abitudini dei russi, vi racconterà come è strutturata la vita quotidiana nella città. Ad esempio, nello storico negozio “Eliseevskij” vale la pena di fare un salto almeno una volta per valutarne gli interni, mentre qui comprano il caviale e le matrioške solo i turisti. Sulla zona pedonale dell’Arbat non vale la pena di mangiare per nulla al mondo, mentre nel distretto degli stagni Patriarshie c’è un ristorantino che fa antipasti e l’aringa in pelliccia buoni come quelli fatti in casa. Alla fine potrete andare a trovare una famiglia russa per condividere con lei il té e i bliny con marmellate fatte in casa e la vostra guida vi aiuterà a comunicare.

Содержания презентаций

L’isola del silenzio: Il Monastero di Novodevičij

A Mosca i ristoranti alla moda sono fianco a fianco con i monasteri in funzione dai tempi di Boris Godunov. Le fortezze e le tenute dei monasteri si trovano vicino al centro storico, luogo di pace e silenzio. Qui ci si può riposare nel silenzio del giardino del monastero oppure ascoltare il coro della chiesa durante la messa. Il complesso barocco del Monastero di Novodevičij è stato inserito nei beni patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Nella famosca necropoli del monastero troverete le tombe di quasi tutti i russi a voi noti: da Čekhov e Gogol’ a Boris El’cin e Mstislav Rostropovič.

Содержания презентаций

Le vostre stagioni russe a Mosca

Mosca, alla pari di San Pietroburgo, è uno dei principali centri dell’opera e del balletto in tutto il mondo. “Il lago dei cigni” di Čajkovskij qui viene messo in scena già da quasi 140 anni. Per vedere il balletto, occorre prenotare i biglietti diversi mesi prima. Con l’opera è più semplice, “Boris Godunov” di Musorgskij è come sempre in scena, ma bisogna ricordare che parte degli spettacoli ha luogo sul Nuovo palcoscenico. Nei giorni feriali è possibile visitare il teatro e la sala storica per osservare le prove.

Содержания презентаций

Il Professor Čajkovskij fa lezione.

Il conservatorio di Čajkovskij è un luogo di culto per gli amanti della musica classica. Qui hanno insegnato Čajkovskij e Šostakovič e sulla scena della Grande Sala si sono esibiti i più importanti maestri di tutti i tempi da Rakhmaninov e Prokof’ev a Rikhter e Gorovic. La sala grande ce la ricordiamo sin dall’infanzia, quando le nostre nonne ci portavano ai concerti. Le mani del pianista si vedevano meglio dalla fila sei dal posto 18 al 34. Tra di noi ci sono molti melomani e vi consiglieremo certamente i migliori concerti.

Содержания презентаций

La corsa alla conquista dello spazio

“Sputnik”, “Vostok”, Bel’ka e Strelka sono parole note in tutto il mondo. Sono legate a uno degli episodi più appassionanti della storia dell’uomo: la corsa alla conquista dello spazio tra URSS e USA. A nord-ovest di Mosca c’è un intero quartiere “cosmico”: al museo dei cosmonauti si trova lo scafandro con il quale Jurij Gagarin nel 1961 compì il primo volo nello spazio. A 15 minuti dal museo c’è il modello del razzo “Vostok” a grandezza naturale e la casa del principale costruttore del razzo Sergej Korolev.

Содержания презентаций

I palazzi sotterranei dell’URSS

La metropolitana di Mosca è il monumento architettonico principale dei tempi sovietici.. Palazzi sotterranei di lusso non per lo zar ma per il popolo, con decorazioni e mosaici dedicati ai capi e alla lotta eroica del proletariato per la libertà. La vostra guida vi spiegherà i simboli di questa architettura, sottolineando i fatti storici, i messaggi propagandistici, le leggende popolari e i casi famosi. Inoltre, è importante scegliere come orario per visitare la metropolitana un orario non di punta. Ogni giorno la metropolitana ospita più di 7 milioni di passeggeri!

Dietro le quinte della Guerra Fredda

Nel 2000 nel centro di Mosca fu desecretato il bunker segreto dei tempi della Guerra Fredda. A una profondità di 60 metri dietro una porta di bronzo dello spessore di un metro si trovano tunnel, sale con posti di comando, un sistema di pulizia dell’aria e due pozzi artesiani. Tutto il complesso occupa un’area di 7000 m. q. con infrastrutture autonome, per assicurare il lavoro dei militari in caso di attacco nucleare e oggi è stato trasformato in museo. Qui ci si rende conto che la guerra fredda sarebbe realmente potuta diventare calda.

Содержания презентаций
Quando, come, per quanto?

Luglio e agosto: il momento migliore per visitare Mosca

È il periodo delle vacanze estive a Mosca, quando l’attività lavorativa è in calo. C’è meno traffico, meno passeggeri in metropolitana. Mosca si trova nella zona del clima continentale e l’estate è molto mite, addirittura calda.

Da gennaio a marzo: Mosca sotto la neve

Di solito la neve cade nelle feste di Natale. la coltre di neve si mantiene fino alla fine di marzo, ma per godere a pieno delle viste innevate è meglio prevedere delle escursioni fuori porta o un viaggio nelle città dell’Anello d’Oro.

Tutto l’anno da venerdì a lunedì notte negli hotel fino al 50% di sconto

La maggior parte degli hotel a Mosca propone grandi sconti per tre notti da venerdì a lunedì. Vale la pena di prevedere l’inizio del viaggio al venerdì, per passare tre notti a Mosca. Per un primo approccio alla città sono sufficienti. Anche nel periodo delle feste di maggio in Russia (di solito dal 1 al 10 maggio) molti hotel propongono degli sconti.

Idee di viaggio
Due capitali: il Cremlino e i palazzi di San Pietroburgo
Due capitali: il Cremlino e i palazzi di San Pietroburgo
  • 8 giorni
  • 1000 €
  • tutto l’anno
  • Mosca, San Pietroburgo