Il Bajkal in estate

Scopri di più Guarda i viaggi

Il lago più profondo del pianeta, il Bajkal è una delle viste più impressionanti dalla ferrovia Transiberiana o addirittura meta di un viaggio dedicato di un’intera settimana. In estate il Bajkal è molto affollato di turisti e alcuni luoghi come Listvjanka possono deludere per la gran quantità di persone. Proprio per questo abbiamo selezionato diversi luoghi dove trovare silenzio e con la possibilità di godere della bellezza incantevole del Bajkal.

Il cuore del Bajkal: l’isola Ol’khon

Vale la pena di spendere 5-6 ore per raggiungere Ol’khon, il centro principale di attrazione del Bajkal. Il grande sole e la trasparenza dell’aria rendono il paesaggio eccezionale, ovunque vi troviate sull’isola. Il blu profondo del Bajkal, le cime montuose alte fino a 2500 metri, la visibilità per decine di km intorno. La riva occidentale con la sua steppa contrasta nettamente con le cime della parte orientale dell’isola.

Содержания презентаций

Osservare la foca siberiana

Uno dei tre tipi di foche d’acqua dolce al mondo, la foca siberiana del Bajkal, è arrivata qui nel periodo delle glaciazioni. In estate la foca siberiana si sistema sulle spiagge di ghiaia riscaldate dal sole. La colonia riproduttiva più importante si trova sulle isole Ushkan, ma anche sulla costa orientale dell’isola Ol’khon sono osservabili. La guida esperta vi accompagnerà fino alla colonia riproduttiva e vi spiegherà come avvicinare correttamente le foche per non essere notati da questi animali facilmente spaventabili.

Содержания презентаций

Oltre i sentieri tracciati: la steppa Tazheranskaja

La steppa Tazheranskaja è visitabile lungo la strada per l’isola Ol’khon. In questi luoghi non c’è una strada con superficie asfaltata, ma per la steppa arida si può viaggiare tutto l’anno con macchine a quattro ruote motrici. La steppa Tazheranskaja è degna di nota per i reperti archeologici, le pittoresche baite il cui accesso al momento è inibito al turismo di massa per assenza di strade. Alloggiare qui è possibile presso una famiglia di contadini o in un confortevole hotel nella baita Aja.

Содержания презентаций

La Buriazia: un golfo riservato e vecchi credenti

Dalla capitale della repubblica della Buriazia, la città di Ulan-Udé, inizia l’incredibile strada lungo la costa orientale del lago, meno visitata dai turisti e quindi meno conosciuta. Oltre il fiume Varguzin si trova la parte più selvaggia della costa del Bajkal e del golfo Chivyrkujskij che è considerato uno dei posti più belli sul Bajkal. Qui non ci sono hotel tradizionali, quindi sarete ospitati a casa degli abitanti locali, che vi offriranno indubbiamente del pesce locale e i doni della taiga.

Содержания презентаций
Quando, come, per quanto?

Il Bajkal ha due punti di accesso principali: la città di Irkutsk dal lato ovest e Ulan-Udé in Buriazia dal lato est. Per entrambe le città ci sono voli regolari da Mosca (6 ore di volo). Entrambe le città si trovano sul percorso della famosa ferrovia Transiberiana e sono raggiungibili in treno da Mosca (3 giorni e 3 notti in treno) o da San Pietroburgo, e poi è possibile proseguire verso Vladivostok o Pechino attraverso la Mongolia.

Per un viaggio breve di 4 giorni meglio scegliere tra il centro abitato di Listvjanka e l’isola Ol’khon. Listvjanka è facilmente raggiungibile in automobile (70 km) o in aliscafo (1 ora e 30 minuti). Da Listvjanka sono possibili diverse escursioni: per la ferrovia storica intorno al Bajkal, sulla cima Cherskij, al museo di arte architettonica lignea “Talcy”. Anche Ol’khon è raggiungibile in auto o in aliscafo.

Potrete proseguire il viaggio fino in Buriazia. Ulan-Udé è raggiungibile con la ferrovia Transiberiana. Purtroppo, attualmente non è più possibile raggiungere la costa orientale via acqua. Le corse regolari da Irkutsk a Ust’-Barguzina su battello veloce sono state temporaneamente sospese.

Idee di viaggio